Shelley’s Party

L’orso la guarda vitreo, appoggiato sul cuscino. Lei si mangia le unghie smaltate di azzurro, l’orecchio teso ad aspettare il cigolio della porta. Quando c’era la mamma, il papà, entrando, fischiava. Tiene la schiena dritta, vuole mostrargli tutti i suoi centimetri anche se da quando la mamma non c’è più lui dice sempre di sì, … More Shelley’s Party

Ranocchia

Tutti la chiamano Ranocchia: nemmeno io conosco il suo vero nome. Ha i capelli verdi, raccolti in due codine. Quando è nata, aveva già questo prato di smeraldo a colorarle la testa: dicono che la madre chiuse gli occhi per non vederla, le fece subito un cappellino all’uncinetto per nascondere quello che chiama uno strano … More Ranocchia

Cicatrici

Posizione: appena sotto l’occhio sullo zigomo destro, secondo alcuni biografi, sullo zigomo sinistro, stando ad alcune fotografie, che forse mi ritraggono al rovescio, come lo specchio. Cause: Le parole sono formiche che scavano la pagina e si muovono veloci, si incrociano e si separano e riempiono i margini e poi il centro; cerco di fermarle, … More Cicatrici

Manivista

Per vederti devo coprirmi gli occhi con le mani. Per vederti devo tenere chiusi gli occhi e guardarti con i palmi. Per vederti devo coprirmi gli occhi con le mani e se ti coprissi anche tu gli occhi con le mani e ci appoggiassimo, mani contro mani, ci vedremmo come siamo veramente, perché saremmo così … More Manivista