Sveglia

Adesso ho capito perché ti piace puntare la sveglia mezz’ora prima e poi svegliarti, prendere il telefono, inserire l’ora giusta e abbracciarmi di nuovo – sapere di avere mezz’ora così, di dormiveglia e tepore, col gatto che ci salta sul letto e cerca di infilarsi tra noi che ci giriamo, cinque minuti faccia a faccia a dirci buongiorno, cinque minuti di te che mi avvolgi e mi dici, tra poco vado a prepararti il caffè, cinque minuti di me che ti stringo e ti chiedo altri cinque minuti e senza accorgermi sono sveglia e ti guardo dal basso verso l’alto, riesco a essere più piccola di te anche da sdraiata, e ci raccontiamo i sogni e mi viene voglia di metterli in pratica, di vedere se davvero col tubetto di maionese si possono fare dei cuori, e forse dovrei smettere di tagliarmi la frangia perché nei sogni sono senza, e cercare di ricordarmi come sono vestita anche se tu mi dici sempre che vuoi prendermi altri dieci vestiti uguali a quello che indosso perché sto troppo bene così e quando ti alzi mi dici di chiudere gli occhi ancora un po’, ti ascolto in cucina, dai da mangiare al gatto, prepari il caffè, e ancora prima che mi alzi dal letto ci siamo già dati un milione di baci e se puntassi la sveglia giusta, invece, tutto questo tempo andrebbe perso nel sonno. Ed è incredibile pensare a quanto fossimo diversi, quando ci siamo innamorati, e che ci siamo innamorati lo stesso, anche se io non ero io e tu non eri tu, o almeno così pare, a me, di essere io soltanto adesso, e anche tu dici, quanto sono cambiato, e allora forse non sei tu non sono io, e allora chi lo capisce perché ci siamo trovati e abbiamo capito subito quello che c’era da capire, e allora è come se una parte di noi fosse più intelligente di noi, la parte di noi che ci ha fatto correre mentre l’altra parte ci faceva frenare e a volte farci male, e allora capisci che ogni giorno ci sembra che non potrà mai essere meglio di così, ma solo fino al prossimo meglio, solo fino a domani, perché ogni giorno si capisce qualcosa di nuovo, così come oggi ho capito perché ti piace puntare la sveglia mezz’ora prima anche se ieri ti ho detto, basta, con questa storia di puntare la sveglia mezz’ora prima, e stasera invece ti dirò, punta la sveglia mezz’ora prima, per favore, e sarò felice perché sarà stasera perché sarai con me.

Annunci

6 thoughts on “Sveglia

  1. Come fai a esprimere così bene quello che mi passa per la testa? Brava davvero.
    Non gli chiederò mai più di posticipare la sveglia :-)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...