Buoni propositi

Sono andata a vedere cosa scrivevo un anno fa. Scrivevo spesso, molto più che adesso, ma un anno fa, oggi, non ho scritto niente. Posso immaginare cosa mi passasse per la testa, ma non sarebbe molto diverso da quello che mi passava per la testa il giorno prima o quello dopo, che poi è il motivo per cui vorrei di nuovo prendermi un quaderno da tenere sul comodino per scrivere qualcosa ogni sera, senza scuse, che già ho iniziato a pensare alle cose che dovrei spostare per fare spazio al quaderno, a dove mettere la penna perché non sia a portata di gatto e cose del genere. Per sapermi collocare su ogni giorno dei calendari passati, è il motivo, che sembra una cosa da niente e invece è importante, perché a furia di crescere ho smesso di vedermi crescere. Ci sei tu a pensarci al posto mio, adesso, ma un anno fa non c’eri – doveva passare ancora quasi un mese prima che ti decidessi – ma non importa, va bene così, adesso abbiamo già tanti giorni speciali segnati sul calendario dell’anno che abbiamo trascorso insieme e altri già prenotati per quelli a venire – che siano giorni, che siano anni. Te lo chiedo, ogni tanto, di dirmi come sono cambiata, e tu mi rispondi con un elenco che si allunga di giorno in giorno – è la mia favola della buonanotte, anche se ci sono in mezzo delle cose che fanno paura, come in tutte le favole – la strega cattiva, i suoi incantesimi, gli incidenti, il dentista. Ma finisce che finisce tutto bene, e tu mi tieni stretta e mi dici, visto quanto sei stata brava? Visto quanto sei stata coraggiosa? Mi sono tagliata i capelli per essere io il principe, ho attraversato pianure, montagne, fiumi, navigli, rotaie, ho affrontato la neve e l’afa, e i capelli stanno ricrescendo e sono pronta per fare un po’ la principessa, sempre che voglia dire qualcosa, mettermi un vestito lungo ma non troppo, vivendo felici e contenti, dormendo felici ma stanchi, alzandoci presto, amandoci sempre.

Annunci

2 thoughts on “Buoni propositi

  1. ma poi scrivi di nuovo ed è come se non fosse passato nemmeno un giorno, forse avevi lasciato un richiamo dall’ultima volta, uno di quelli che non si consumano mai

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...