Gastronomia

Che poi, mancare, è una parola grossa, e io le parole grosse non le capisco e cerco di farle diventare piccole per un po’, per capirle: ci si riesce quasi sempre, basta portarle in cucina, per esempio. Questa pasta manca di sale, questa torta manca di zucchero, si dice. Allora mancare si dice di una cosa che sarebbe meglio con un’altra cosa, o che non è buona senza quella cosa. Con te ero meglio? Con te ero buona? Con te ero triste, quando non ero felice. Con te soffrivo, quando non ero beata. In fondo era come se mi mancassi già, allora, anche quando c’eri.
Oppure si può dire: volevo fare una frittata, ma mi mancano le uova. Oppure si può dire: volevo fare un dolce, ma mi manca il burro. Allora mancare si dice di una cosa senza la quale non puoi fare quello che vorresti fare, o di una cosa che si può sostituire con un’altra cosa. Senza di te non posso fare quello che vorrei fare? Posso sostituirti? Mi sembra che la vera domanda, qui, sia: mi bastavi al condizionale? E allora la risposta la so, e non mi manchi.
Poi mi viene in mente che devo conoscere le ricette, per sapere cosa manca, e per conoscere la ricetta di qualcosa devo anche ricordarmene il sapore se non il nome. Il sapore, certo, quello sì che mi manca. Ma un nome non l’abbiamo mai avuto, e allora non saprei da dove iniziare, non saprei come cucinarci. Non saprei nemmeno se cucinarci, se ci accorderemmo con le altre portate o saremmo un pessimo abbinamento.
Portando la mancanza in cucina mi accorgo di tutte le volte in cui basta la fantasia, per sopperire alla mancanza di un ingrediente o di un utensile, e allora la mancanza non è vera mancanza, è solo pigrizia. Un bravo cuoco, dicono, si riconosce da quello che riesce a fare con quello che ha a disposizione, e forse non sono stata una brava cuoca con te, che non sei mai stato disposto – a provarci, almeno, anche solo una volta.
Portando la mancanza in cucina mi accorgo che è vera mancanza solo se il frigorifero è vuoto, se non per mezzo limone e un barattolo di maionese, che nemmeno mi piace. Portandoti in cucina mi accorgo che la tua mancanza è solo un capriccio che mi resterebbe sullo stomaco, quando invece potrei cucinare qualcosa di più semplice e più sano.

Annunci

6 thoughts on “Gastronomia

  1. i cani non hanno un senso del gusto molto sviluppato. e non ricercano un sapore se non l’hanno mai provato. e allora la mancanza non esiste a priori, per loro. forse anche per noi, ma non ne sono certo.

    1. non lo so, a me sembra che certe persone nascano con il gusto della mancanza, e mi ci metto dentro. e continuiamo a ricercare quel sapore-non-sapore, anche se poi diciamo che non ci piace ma ci mancherebbe, il gusto della mancanza, se non lo sentissimo sempre, sempre.

    1. oppure chi c’è, manca, a volte. oppure ancora, a volte chi non c’è non manca. tutte le composizioni possibili e immaginabili, tutte le declinazioni dell’esserci, del non esserci, del mancare.

  2. Mi chiedo: come si fa a smettere di sentire la mancanza?
    Non è come aver fatto indigestione, per esempio, di insalata russa perché ne hai mangiata troppa e ti ha fatto star male, ma proprio male e allora non puoi più nemmeno sentirne l’odore…con le persone non funziona sempre così perché, nonostante tutto, a volte ti manca ancora il loro sapore.
    …quando invece potresti mangiare qualcosa di più semplice e più sano…

    1. non lo so come si fa. a volte sentendo la mancanza di qualcos’altro, a volte rendendosi conto che non è vera mancanza, ma questione di abitudine, come quando cambi casa e all’inizio non trovi mai l’interruttore della luce col solito gesto, una cosa del genere. o forse si fa così, con la forza di volontà, con uno sforzo di volontà.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...