appunti #1

Lei è così, carina normale. Una volta forse sarebbe stata bella, tipo dieci anni fa – non con dieci anni in meno, dico, se fosse stata lei dieci anni fa, così com’è adesso, sarebbe stata bella e invece adesso è solo carina normale perché la bellezza ha spostato la lancetta, se ti guardi in giro te ne accorgi, è difficile vederne una che non sia bella, se avesse quell’età adesso sarebbe un inferno – è stato un inferno avere quell’età quando l’ha avuta, adesso sarebbe ancora peggio, intendo – o forse sarebbe anche lei così come loro, non si può mai sapere. Sembra che faccia di tutto per imbruttirsi, direbbe sua madre. Lo direbbe sicuramente se fosse la mia, lo direi anch’io che sto diventando come lei, come mia madre, nel pensare, magari sua madre la pensa diversamente. Magari non ha una madre. Succede questa cosa, al giorno d’oggi, ci sono persone che conosci come neanche i tuoi amici di infanzia ma poi magari non sai di loro delle cose così, tipo che cinque anni fa sua madre è morta, per dire, o dieci anni fa – lei non lo dice perché è una cosa scontata, nel suo percorso, ormai. Non so nemmeno se riesco a spiegarmi.
La mia idea è che non le interessi essere bella per gli altri, da quando ha capito che non può avere lui. Quando c’è lui è bella, ma è bella in un modo particolare, non appariscente. La vedono tutti quanto è bella, quando c’è lui – tranne lui, ovviamente. Con lui c’è stato qualcosa ma non abbastanza, e nessuno ti offre un’altra possibilità, certe cose si capiscono da subito, lui e quelli come lui le capiscono da subito, almeno; capiscono da subito che lei potrà arrivare solo fino a un certo punto, non un centimetro di più non un centimetro di meno. Se lei non provasse quello che prova per lui forse avrebbe una possibilità, ma se lui provasse quello che non prova a lei forse non interesserebbe più, dopo cinque minuti. Lei crede, tipo, di amarlo, ma ama la sensazione di non poterlo avere, il buco che lui le fa sentire e, di conseguenza, la necessità di colmarlo – è l’alibi che si è creata per potere creare, quel buco, e guai se qualcuno provasse a gettarci dentro un pugno di terra, guai se qualcuno volesse tentare di darle quello che le manca, perché a lei manca il buco, quel buco, lei ha bisogno di qualcuno che le faccia sentire quel buco, non di qualcuno che lo voglia colmare. Questa è l’idea che mi sono fatta di lei. Penserai che dico lei intendendo me, e invece per una volta intendo lei, e non perché sto cercando di distaccarmi da me stessa, ma perché sto parlando di un’altra persona. Non hai tutti i torti pensando che sto parlando di lei perché ci sono delle cose di lei in cui mi riconosco – meglio ancora; la sto inventando, potrei dire, perché in realtà le mie sono supposizioni, sensazioni. Mi fido molto delle mie sensazioni, faccio sempre in modo che siano vere e che siano giuste. Lei è senz’altro vera. Un giorno capirà che non è vero che ha bisogno di queste cose qui, oppure no – non importa, questi sono appunti e prima o poi la reinvento, la riscrivo, cancello la parte di lui oppure la lascio, potrebbe uscirne fuori una storia.

Annunci
Posted in Senza categoria

6 thoughts on “appunti #1

  1. Se sia vera non posso dirlo, ma di sicuro non è una sola: fa piangere ritrovarsi nelle descrizioni altrui, che hanno capito perchè quel buco, nonostante tutto, è sempre li. “Potrebbe uscirne fuori una storia”: quanto spero che possa essere vero!
    Martina (frequentatrice occasionale che non aveva mai avuto il coraggio di commentare prima)

    1. ciao martina, benvenuta e grazie per avere trovato il coraggio di. :)
      (anche secondo me non è per niente sola. a volte mi sembra di vederla ovunque – l’altro giorno ho scritto, ho detto: mi sembra di vederla ovunque, anche allo specchio).

  2. Sbam.
    “Lei crede, tipo, di amarlo, ma ama la sensazione di non poterlo avere, il buco che lui le fa sentire e, di conseguenza, la necessità di colmarlo “.

    Senza parole, le hai tu per me.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...