if you could save me

il contrario di io è voi, il sinonimo di voi è io, scendiamo dal piedistallo del dolore che cazzo ne sai dei muri scrostati dell’odore della sala d’attesa dei rifiuti sanitari pericolosi, scendiamo dal piedistallo sul quale ci muoviamo sudati l’uno dell’altro cercando il contatto contaminante l’azzardo biologico della chimica impazzita, conosci il cateterismo vocale del mio respiro che si flette nella tromba di un orecchio che non sente? l’arrotata contrazione muscolare involontaria che ribolle il mio mercurio che mi bagna le mutande?
il contrario di noi è tu, il contrario di voi è noi, saliamo queste scale attraversiamo questo fiume temo il tempo il tempo fugge fulge il sole o l’esplosione non c’è meta non c’è viaggio resta solo l’incidente sono fatta di lamiera ho sfondato il parabrezza non c’è vento non c’è senso in questa torbida agonia in questa torpida agonia nella voce che esalante è come vetro nella gola – sono mani sulle gambe sono lingue tra i capelli sono fiati accelerati sono sfregi sulla pelle e brandelli tra le unghie hai ragione non ragiono questo cranio è una prigione il mio petto è il pulsante di emergenza non premuto appannata dentro gli occhi incompleto complemento.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...