nothing left to subtract

è come avere la stanza piena di fotografie, anche se fotografie non ne ho: e non solo la stanza, quasi ogni strada qui intorno, quasi ogni luogo o forse tutti, sicuramente tutti quelli che conosco, tutti quelli che per me significano o hanno significato qualcosa o mi hanno vista muovermi, tutti questi posti sono pieni di fotografie, anche se fotografie non ne ho, e non solo la stanza e tutti questi posti, anche i miei libri mescolati ai tuoi o comprati con te o letti con te o ordinati facendomi consigliare da te e allora neanche nei miei libri trovo rifugio, ogni pagina una fotografia, e i film – non ce n’è uno di cui non abbiamo in qualche modo parlato, anche solo per chiedere, visto? e rispondere sì, no, sì, no, e i vestiti, i miei vestiti appesi nell’armadio o piegati nei cassetti, e le scarpe – e se anche bruciassi ogni cosa, ogni stanza ogni luogo ogni oggetto, mi basterebbe chiudere gli occhi e percepire l’assenza, il silenzio.
come si parla, come si scrive l’assenza, come si scrive il silenzio? si dice, assenza ingombrante, si dice, silenzio pesante, denso, ma non mi interessa come si dice, mi interessa dirlo io, tentare, descrivere il modo in cui alzo la testa di scatto quando mi sembra di sentire la vibrazione del telefono e il battito accelerato mentre allungo la mano e la sensazione di sbriciolarmi quando non trovo niente, descrivere l’irrequietezza che mi muove le gambe più del solito in certi orari, quegli orari che si erano caricati di significati e promesse implicite, descrivere la fatica del risveglio dopo una notte altrettanto faticosa e il ticchettio del fine settimana che si avvicina e sarà lungo come un eterno lunedì, la paura di avere sprecato l’ultima occasione per mancanza di coraggio, la rabbia nel sentire l’inutilità di questo sacrificio, l’arroganza che mi riempie la bocca di frasi che poi ingoio, la speranza che si aggrappa a superfici troppo lisce, la saggezza che mi manca.

Annunci

2 thoughts on “nothing left to subtract

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...